Tag: cristina diana bargu

Biorfarm, l’adozione di alberi che fa incontrare contadini e consumatori

Biorfarm, l’adozione di alberi che fa incontrare contadini e consumatori

Visualizzazioni: 39 Fonte: www.italiachecambia.org Due giovani neolaureati hanno creato una piattaforma online capace di creare un contatto diretto tra contadini e consumatori offrendo a questi ultimi la possibilità di adottare un albero per poi coglierne, o ricevere a casa, i frutti. Biorfarm vuole così rispondere 

Oltre il mito della crescita verde e la crisi dell’immaginazione

Oltre il mito della crescita verde e la crisi dell’immaginazione

Visualizzazioni: 15 Fonte: www.terranuova.it Città in transizione, movimenti per la decrescita, ecovillaggi, città lente, economie sociali e di solidarietà, economie per il bene comune vengono riconosciute dall’European Enviromental Bureau come potenziali ispiratrici di un approccio politico trasversale. Da anni il movimento degli ecovillaggi e quello dei 

Vent’anni di vita comunitaria

Vent’anni di vita comunitaria

Visualizzazioni: 8 Fonte: www.terranuova.it Conversazione con Ugo Biggeri – ideatore della mostra convegno sulle buone pratiche della sostenibilità TerraFutura ed ex presidente di Banca Etica – sui vent’anni di vita comunitaria, dall’esperienza delle Sieci all’Aia Santa. Come è nata la volontà di condurre una vita 

Anche Bari ha la sua Portineria di quartiere

Anche Bari ha la sua Portineria di quartiere

Visualizzazioni: 134 Fonte: www.italiachecambia.org Laboratori per bambini, presentazioni di libri, musica, performance teatrali e servizi per i cittadini, primo fra tutti il portierato di quartiere. Seguendo l’esempio del locale aperto a Milano da tre giovani amiche, nasce a Bari il Caffè Bistrot Letterario Portineria 21, 

Una mappa dell’accoglienza per diffondere la positività

Una mappa dell’accoglienza per diffondere la positività

Visualizzazioni: 24 Fonte: www.italiachecambia.org Far emergere e mettere in rete le realtà italiane, spesso a dimensione familiare, che accolgono i migranti e promuovono l’integrazione. Con questo obiettivo è nata la Mappa dell’accoglienza, ideata dal docente e fisico Andreas Formiconi che in Toscana ha dato vita