Il business chiamato Covid

Fonte: www.comune-info.net

Lo sappiamo: la gigantesca crisi economica globale, cominciata prima dell’epidemia e aggravata da quanto accaduto negli ultimi mesi, precipiterà nelle prossime settimane in ogni angolo del mondo sulle persone comuni. Quello che sappiamo di meno, e abbiamo perfino difficoltà a quantificare, è il giro di affari che invece i colossi tecnologici (a cominciare da Google, Apple, Facebook, Amazon e Microsoft), farmaceutici e del commercio online stanno registrando. Secondo Oxfam le corporation più redditizie destineranno l’88 per cento dei loro profitti in eccesso agli azionisti.

Business Covid
Foto tratta da pixabay.com

I colossi tecnologici, farmaceutici e del commercio online stanno registrando livelli di utili da capogiro. Dall’inizio della pandemia cento grandi corporation globali quotate hanno visto una crescita del proprio valore in borsa di oltre 3 mila miliardi di dollari e i patrimoni finanziari dei 25 tra i più facoltosi miliardari al mondo hanno registrato un incremento di 255 miliardi di dollari, solo tra metà marzo e fine maggio 2020.

A rivelarlo è Potere, profitti e pandemia, il nuovo rapporto pubblicato da Oxfam a sei mesi dalla dichiarazione della pandemia da Covid-19, che denuncia quanto l’emergenza sanitaria in corso abbia portato molte grandi multinazionali non solo a ad anteporre i profitti alla salute e alla sicurezza dei lavoratori, ma anche a condizionare le politiche dei governi. Il risultato è un acuirsi impressionante di disuguaglianze già esistenti a ogni livello e in ogni angolo del mondo.

Quattro delle più grandi aziende tecnologiche del pianeta, Google, Apple, Facebook e Amazon, sono proiettate a realizzare quest’anno e complessivamente quasi 27 miliardi di dollari di extra-profitti. Si stima che Microsoft sia destinata a realizzare da sola 19 miliardi di dollari di utili in più quest’anno rispetto alla media del quadriennio precedente. Da gennaio, secondo i dati forniti dalle stesse aziende, Microsoft e Google hanno remunerato gli azionisti rispettivamente con oltre 21 e 15 miliardi di dollari;

Anche i giganti farmaceutici hanno visto incrementare i propri profitti. Le 7 società farmaceutiche analizzate da Oxfam stanno realizzando in media un margine di profitto del 21 per cento. (tra cui Merck, Johnson & Johnson e Roche). Del resto tre delle più importanti aziende stanno lavorando allo sviluppo di vaccini per il Covid19, grazie anche a cospicui investimenti pubblici.

Secondo le stime di Oxfam, 32 tra le corporation più redditizie al mondo prese in esame nel rapporto destineranno l’88 per cento dei loro profitti in eccesso agli azionisti, di fatto arricchendo in gran misura chi è già ricco.

Scritto da R.C.

Vuoi essere aggiornato circa le nostre notizie o condividere con noi qualche notizia o evento?

ISCRIVITI alla nostra pagina Facebook