“La Goccia” porta il suo “Social cuoppo” al festival Leggere&Scrivere

“La Goccia” porta il suo “Social cuoppo” al festival Leggere&Scrivere

Fonte: www.ilvibonese.it

L’originale iniziativa punta all’autofinanziamento attraverso la vendita delle frittelle realizzate con i prodotti vegetali coltivati nella fattoria sociale “Junceum” di Vibo 

Aiutati che il ciel ti aiuta” recita un vecchio detto adottato in pieno dall’associazione no profit “La Goccia” e annessa fattoria didattica e sociale “Junceum”, con sede a Vibo Valentia. «Per offrire opportunità d’inclusione sociale e lavorativa a persone diversamente abili – spiega il presidente Michele Napolitano – bisogna ingegnarsi per trovare risorse economiche. Ben vengano, quindi, le iniziative legate principalmente alle attività agricole per racimolare qualche euro e portare avanti questa splendida realtà.

Dopo l’accoglienza delle scolaresche in campagna con tanto di attività legate alla fattoria didattica – prosegue Napolitano -, dopo la vendita dei prodotti dell’orto, rigorosamente biologici e del miele, puro e genuino, e dopo la partecipazione a numerosi eventi culturali di natura socio-sanitaria e ambientale che hanno offerto opportunità di sviluppo e crescita a questo nuovo modello di fare impresa, nasce oggi il “Social cuoppo”, un coppo di carta contenente frittelle di verdure (peperoni, zucchine, melanzane e cipolle) aromatizzate con semi di finocchio, origano e basilico, preparate in pastella con farina macinata a pietra.

Un modo questo per valorizzare i prodotti aziendali – continua Napolitano – attraverso una trasformazione semplice e rispettosa delle tradizioni di due splendide regioni, la Calabria e la Campania. Il “Social cuoppo” rappresenta per i ragazzi che si prendono cura della fattoria, coadiuvati dai volontari dell’associazione “La Goccia”, un’occasione lavorativa attraverso percorsi alternativi di economia solidale e sociale, una vera opportunità per vivere da protagonisti nuove esperienze. Una vera chicca il “cuoppo” ricco di invitanti  frittelle che, nell’estate appena trascorsa, ha riscosso notevoli apprezzamenti su tutto il territorio vibonese».

Per deliziare anche il più esigente dei palati non bisognerà attendere molto. Quest’anno, per la prima volta, grazie ai direttori artistici Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano, la fattoria Junceum con il suo “Social cuoppo” sarà ospite, dal 3 al 6 ottobre prossimo, alla settima edizione del “Festival Leggere&Scrivere” nell’area antistante Palazzo Gagliardi. Partecipazione questa che sarà una testimonianza di cultura dei saperi, dei sapori, delle tradizioni e dei valori legati, soprattutto, alla “terra”. Basterà semplicemente un’offerta per contribuire alla crescita dell’associazione e il palato ringrazierà».


Articoli Correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.