Fridays for Future, i giovani (e non solo) si mobilitano per salvare il Pianeta

Fridays for Future, i giovani (e non solo) si mobilitano per salvare il Pianeta

Fonte: www.terranuova.it

Grazie a una rete globale di contatti e di iniziative ispirate a Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ha lanciato per prima gli scioperi da scuola per il clima, venerdì 15 marzo in tutta Italia, in Europa e nel mondo i ragazzi (con un’adesione ormai trasversale e ampissima di ogni fascia di età) manifestano per chiedere interventi drastici a contrasto dei cambiamenti climatici.

Sensibilizzare le coscienze sul futuro ambientale del nostro pianeta e smuovere i politici affinché prendano al più presto provvedimenti seri e mirati. E’ questo lo scopo di Fridays for Future, un movimento mondiale formato da giovani e studenti, nato dal coraggio di Greta Thunberg. La 16enne svedese ha iniziato protestano ogni venerdì davanti al parlamento di Stoccolma ed esortando le classi dirigenti a ‘darsi una mossa’ per fermare il cambiamento climatico. Una battaglia la sua, partita in sordina il 20 agosto scorso e che in poco più di 6 mesi si è trasformata in un movimento globale senza precedenti.

Tantissimi i gruppi sorti anche in Italia, che si sono dati il nome di Fridays for Future caratterizzandosi su Facebook ciascuno con il nome della città d’appartenenza.

E tantissime sono le manifestazioni che, quasi in ogni città e cittadina d’Italia, si terranno venerdì 15 marzo, giorno indicato per una mobilitazione globale.

C’è chi mette in guardia dalle strumentalizzazioni politiche in agguato per un movimento, come quello “dal basso” dei ragazzi, che potrebbe diventare facilmente oggetto di tali problematiche. Gli organizzatori sottolineano però un po’ ovunque che a questa mobilitazione ciascuno può aderire senza simboli o bandiere d’appartenenza.

Le numerosissime iniziative nelle varie città italiane sono individuabili cercando su Facebook le pagine dei Fridays for Future della propria città di riferimento.

Continua a seguirci sui nostri social, clicca qui!


Articoli Correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.