L’ennesima farsesca conferenza sul clima pure sponsorizzata da chi inquina

Fonte: www.ilcambiamento.it

di Paolo Ermani

Eccoci qui a commentare l’ennesima presa in giro di conferenza sul clima. Per ben 27 volte si sono spesi tanti soldi e inquinato mezzo mondo, per giungere a zero risultati e molte chiacchiere. Di fatti veri neanche l’ombra.

conferenza sul clima

Eccoci qui a commentare l’ennesima presa in giro di conferenza sul clima. Per ben 27 volte si sono spesi tanti soldi e inquinato mezzo mondo, per giungere a zero risultati e molte chiacchiere che servono solo a politici e affaristi vari per dire che loro stanno facendo qualcosa per l’ambiente, termine che in bocca a questi personaggi perde qualsiasi significato.

Infatti ne parlano e basta, di fatti neanche l’ombra, tant’è che la situazione peggiora di giorno in giorno. Questa conferenza se possibile è ancora più farsesca delle altre, poiché, ammesso che miracolosamente si decida qualcosa di importante, senza la partecipazione di paesi chiave come Russia, Cina e India che inquinano a più non posso e che insieme sono quasi metà della popolazione mondiale, le decisioni saranno monche.

Organizzata poi in un paese come l’Egitto che punta tutto sul gas, nonostante la sua posizione lo renderebbe ottimale per l’uso delle energie rinnovabili, e infine con le solite centinaia di jet privati che portano i vari personaggi alla conferenza e che sono il mezzo di trasporto che provoca più emissioni in assoluto.

Ma la ciliegina sulla torta della farsa è inarrivabile, un colpo di teatro fra i più eclatanti: quella che è considerata l’azienda più inquinante del mondo, di sicuro tra le più inquinanti, cioè la Coca Cola, è sponsor dell’evento.

Coca Cola che può vantare un curriculum di tutto rispetto con l’invidiabile record ambientalista della produzione di 120 miliardi di bottiglie di plastica usa e getta all’anno. Lo sponsor ottimale, non c’è che dire, di meglio non si poteva certo avere. Di questo passo la prossima conferenza la faranno direttamente dentro ad una centrale nucleare, notoriamente uno degli esempi di energia più “sicura e pulita” con i suoi incidenti catastrofici che hanno fatto tremare il mondo intero e l’eredità mortale per i prossimi millenni delle terribili scorie. Di fronte a questi fatti, ormai George Orwell è così superato che lo si legge come fiaba ai bambini prima di farli andare a dormire, tanto la situazione è oltre il futuro da incubo preconizzato dallo scrittore.

Siamo alla presa in giro quotidiana, globale, sfacciata, a reti unificate, tanto basta confezionare bene le balle, martellare costantemente e le masse possono bersi tutto, lo abbiamo visto tragicamente e in maniera palese con la questione covid con tutto quello che ne è conseguito. E’ possibile raccontare qualsiasi cosa, anche la più inverosimile e assurda ma, quando hai miliardi di dollari o euro che la sostengono, trovi tanti bravi e obbedienti politici e media che la riportano facendola pure credere come vera.

Del resto di cosa stupirsi di fronte al fatto che il gas e il nucleare sono diventati “amici” dell’ambiente, Eni, Enel e compagna cantante si dipingono come sostenibili, la benzina è verde e via di questo passo, di ossimoro in ossimoro.

Da queste conferenza non arriverà niente di positivo e niente di concreto, solo chiacchiere e ulteriore inquinamento. Meglio abolirle del tutto così da risparmiare soldi e inquinamento appunto. Ogni paese attraverso la presa di coscienza delle persone che sono ben più avanti dei loro politici, metta in campo interventi pratici e risolutivi.

Le vere conferenze per il clima sono quelle che si faranno a livello locale fra le comunità, le popolazioni che capiranno l’importanza di agire per non finire arrostiti, per quanto i neo negazionisti del clima le provino tutte pur di bloccare qualsiasi azione per cercare di salvarci.

E se il nostro paese volesse davvero fare un miracolo italiano, non servono conferenze, basta leggersi L’Italia verso le emissioni zero e lì si trovano tutte le soluzioni per avviarsi velocemente e decisamente verso una possibile salvezza e prosperità.

Il tempo delle conferenze farsa è finito, si passi all’azione il prima possibile.

Vuoi essere aggiornato circa le notizie che con voi condividiamo?

ISCRIVITI alla nostra pagina Facebook