Società

Potere, sessismo e razzismo

Potere, sessismo e razzismo

Visualizzazioni: 10 Fonte: www.comune-info.net La campagna violenta di insulti che ha accompagnato la liberazione di Silvia Romano ha mescolato il suo essere donna, la scelta di cooperante in un Paese africano e la sua conversione all’Islam. Ma ha fatto emergere, spiega Lea Melandri, prima di 

Il turismo relazionale per fare partire il cuore della Sicilia

Il turismo relazionale per fare partire il cuore della Sicilia

Visualizzazioni: 497 Per decenni il turismo siciliano è stato rappresentato dalle due perle di Taormina e Cefalù; il turista, soprattutto straniero, che trascorreva la vacanza in quei luoghi, era convinto che quella fosse la vera Sicilia. C’è invece un territorio, per molti versi ancora poco 

Diamoci da fare

Diamoci da fare

Visualizzazioni: 33 Fonte: www.comune-info.net Genitori e insegnanti non sono scesi in piazza solo per dire che la didattica a distanza non basta. Lo hanno fatto prima di tutto per nutrire il bisogno di cambiare strada, per imparare a immaginare e costruire percorsi diversi. “Dobbiamo inaugurare 

Italia che Cambia e le buone pratiche al tempo del coronavirus

Italia che Cambia e le buone pratiche al tempo del coronavirus

Visualizzazioni: 11 Fonte: www.italiachecambia.org Deborah Annolino di AD Communications intervista Alessandra Profilio. Parliamo di informazione, Italia Che Cambia, buone pratiche e giornalismo costruttivo. Anche in un momento così difficile ci sono imprenditori e realtà che resistono e, da nord a sud del Paese, fioriscono buone pratiche. 

Laureate in bottega: la rete delle donne che rilanciano i negozi di quartiere

Laureate in bottega: la rete delle donne che rilanciano i negozi di quartiere

Visualizzazioni: 32 Fonte: www.italiachecambia.org Promuovere innovazione sociale e buone pratiche di sostenibilità, tessere relazioni di vicinanza e costruire il proprio futuro partendo dal negozio di quartiere. È la strada scelta da Maddalena Cassuoli che dopo aver aperto il suo punto vendita di abiti e accessori 

Caltanissetta, una città dove non si uccide “senza permesso”

Caltanissetta, una città dove non si uccide “senza permesso”

Visualizzazioni: 39 Fonte: www.ilfattonisseno.it Adnan: ucciso a coltellate per avere difeso i diritti dei suoi connazionali sfruttati dai caporali del lavoro nero. Un giovane pakistano cittadino nisseno, stimato a apprezzato da tutti gli abitanti del suo quartiere, dove è stato aggredito e ucciso, portato ad