Attività e sport per il tempo libero dei ragazzi “speciali”

Attività e sport per il tempo libero dei ragazzi “speciali”

Fonte: www.daily.veronanetwork.it

I progetti sono sostenuti da 35 aziende del territorio che hanno aderito a ‘Fare impresa nel sociale’ e da 100 donatori privati.

Promuovere l’inclusione socialesostenere le famiglie con ragazzi ‘speciali’, ma soprattutto proporre tante attività per il tempo libero di bambini e giovani con disabilità cognitive e comportamentali. L’associazione ‘Continuando a Crescere’, in collaborazione con ‘I Bambini delle Fate’, organizza per i prossimi mesi sport, laboratori e momenti di gioco.

Un ricco programma, che si articolerà durante l’autunno e l’inverno, e che comprende sei nuovi progetti. Il primo è “X Color Acqua”, attività motoria alle piscine Belvedere il sabato pomeriggio. “X Color Neve”, invece, propone giornate in montagna con gli sci ai piedi. “Baskettando Insieme”, attività di basket che vedrà giocare insieme, alla palestra della scuola media 6 maggio di Santa Lucia, bambini e ragazzi con disabilità e coetanei normodotati. “Golf & Smile”, teoria e pratica sui campi da golf di via Sogare con i maestri federali. “Laboratorio Musicale: Dammi il tempo”, ascolto e produzione di musica per la socializzazione dei giovani, all’interno del centro diurno di via Zamboni 56. “Parents Community: Sos Sesso”, incontri per genitori per affrontare le tematiche legate alla sessualità e all’affettività, in via Ca’ di Cozzi 10.

progetti sono sostenuti da 35 aziende del territorio che hanno aderito a ‘Fare impresa nel sociale’ e da 100 donatori privati che hanno partecipato alla campagna ‘Sporcatevi le mani’.

Le iniziative sono state presentate, il 4 ottobre scorso in sala Arazzi, dall’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco. Presenti anche le referenti delle associazioni coinvolte: per ‘Continuando a Crescere’ il presidente Monica Meda e la coordinatrice progetti Elena Garagna, per Dravet Italia Onlus la presidente Isabella Brambilla, per l’impresa sociale “I Bambini delle Fate” Francesca Gardin, per l’associazione sportiva Buster Basket Nicoletta Caselin, per l’associazione Aurora, referente degli incontri per genitori, Giulia Marchesi.

«Una delle grandi difficoltà che si trovano ad affrontare le famiglie con ragazzi ‘speciali’, affetti da autismo o altre disabilità cognitive – afferma Bertacco – è quello di gestire il tempo libero. Tutte queste iniziative rappresentano un sostegno importante, oltre che bellissime occasioni per coinvolgere bambini e giovani, offrendo loro l’occasione di stare assieme e socializzare».

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.continuandoacrescere.it.

Vuoi essere aggiornato circa le nostra notizie?

ISCRIVITI alla nostra pagina Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.