Alex Bellini, un viaggio lungo i 10 fiumi più inquinati dalla plastica

Alex Bellini, un viaggio lungo i 10 fiumi più inquinati dalla plastica

Fonte: www.teleambiente.it

Alex Bellini.  L’esploratore italiano lancia la sua prossima avventura: navigherà lungo i 10 fiumi più inquinati di plastica al mondo con un’imbarcazione auto-costruita, creata con materiali di riciclo raccolti localmente.

“Sono un avventuriero, oratore e allenatore mentale.  Adoro l’esplorazione, considerata come auto-esplorazione. Negli ultimi 15 anni, ho remato in solitaria su due oceani per oltre 35.000 km , percorro vie polari per 2.000 km e corro su diversi terreni per un totale di 20.000 km . Eppure sono profondamente convinto di correre più chilometri dentro di me che fuori”. Ecco come si presenta Alex Bellini,  40 anni, l’esploratore diventato noto al pubblico per le sue imprese estreme, tra cui le traversate oceaniche a remi, in solitaria e in completa autonomia.

Ha iniziato nel 2001  all’età di 22 anni partecipando alla “Marathon des Sables”, una corsa sulla distanza di 240 km che si svolge interamente nel Sahara marocchino. Tra il 2002 e il 2003 ha corso a piedi per 2000 chilometri, trascinando una slitta, attraverso i ghiacciai dell’Alaska. Nel 2005, dopo due tentativi falliti e culminati anche in un pericoloso naufragio, ha navigato lungo il Mediterraneo e l’oceano Atlantico con una barca a remi, raggiungendo da Genova il Brasile dopo 226 giorni e 11mila chilometri. Poi il Pacifico: da Lima a Sidney, 18mila chilometri in 294 giorni. Nel 2011 ha corso la Los Angeles-New York Footrace, dalla West alla East Coast in 70 giorni. L’anno scorso il Vatnajokull, il più grande ghiacciaio d’Europa, in Islanda, percorso in 13 giorni con sci e slitta.

Nel suo ultimo libro  ‘Oltre’ Alex racconta di un  appassionante viaggio verso la definizione dell’atleta anti-fragile, tra ricerche scientifiche e teorie di psicologia dello sport, con  racconti delle sue esperienze e aneddoti relativi ad alcuni noti atleti.

Ma le sue avventure non sono finite. In questo suo nuovo progetto “10 rivers 1 ocean” Alex Bellini navigherà lungo i 10 fiumi più inquinati di plastica al mondo con un’imbarcazione auto-costruita, creata con materiali di riciclo raccolti localmente. La spedizione servirà come motivazione per sbloccare l’urgenza di agire, ma creerà anche il giusto mix di autenticità e credibilità per presentare al mondo nuove ed entusiasmanti soluzioni per risolvere la nostra imminente crisi ambientale.

 

 

«Navigare i dieci fiumi più inquinati di plastica al mondo nel tentativo di raccontare il problema globale della plastica – spiega Alex Bellini in un’intervista a Vanity Fair – Con un focus specifico su quella parte di viaggio che pochissime persone conoscono. Perché se in molti sanno del Great Pacific Garbage Patch, l’isola di plastica nel Pacifico che è ormai 5 volte più grande della superficie della Francia, spesso non ci si fa la domanda a monte: da dove viene la plastica? L’80% proviene dai fiumi e in particolare dai fiumi che navigherò con una piccola imbarcazione che costruirò volta per volta».

 

Sito web:  www.it.alexbellini.com

 

Scritto da Mariaelena Leggieri


Articoli Correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.